Varietà Conference

La rustica. Un’Opera intensa.

Origine e storia: originaria dell’Inghilterra dove è stata selezionata verso la fine dell’ottocento, è coltivata in Italia – e soprattutto nella Pianura Padana – dall’inizio del 2° dopo guerra in poi. È coltivata soprattutto in Belgio e Olanda perché predilige climi freschi.

Forma e dimensione dei frutti: dal punto di vista botanico la forma dei frutti è definita “calebassiforme” e ciò significa che i frutti di Conference hanno una forma allungata. Il picciolo è spesso, corto e ben lignificato.

Colorazione dell’epidermide, livello di maturazione, caratteristiche della polpa e sapore: l’epidermide ha un colore di fondo verde chiaro al momento della raccolta che vira al giallo-verde quando i frutti sono allo stadio di maturazione ideale per il consumo. Sull’epidermide sono sempre presenti ampie zone rugginose. La polpa è bianca, croccante quando la buccia è verde e morbida e molto dolce quando il colore di fondo dei frutti vira verso il giallo.

 

Segni Particolari

È la pera più rustica. La consistenza della buccia rende i frutti di Conference particolarmente resistenti alla manipolazione.

Epoca di raccolta
3a decade di agosto.
Disponibiltà
dalla 3a decade di agosto a maggio.
Scopri le ricette con la Conference
Pere al cioccolato
Dadolata di prosciutto con le pere
Ravioli di formaggio caprino fresco e pere con pinoli tostati
×