Come essiccare la frutta: Mettiamoci… all’Opera®!

Come essiccare la frutta: Mettiamoci… all’Opera®!

La frutta essiccata è un ottimo snack di metà mattinata: in questo articolo ti mostriamo come farla in casa senza trasformare la cucina in un laboratorio.

Frutta essiccata: proprietà e benefici

Quella della frutta essiccata o disidratata è una preparazione tra le più antiche e naturali, tipica della cultura contadina. Consente di conservare a lungo importanti quantità di frutta e verdura, mantenendo proprietà e benefici.

Nata con lo scopo di garantire scorte per i periodi meno fruttuosi dell’anno, ha continuato a essere impiegata anche nell’epoca attuale. La frutta essiccata si rivela un’eccellente merenda per bambini e adulti, sia per la mattina sia per il pomeriggio, ma anche un valido fine pasto goloso, nonché uno snack da portare con sé, ad esempio nel caso di escursione o una gita fuoriporta.

L’essicazione della frutta assicura il mantenimento delle proprietà nutrizionali e organolettiche, senza che si verifichino variazioni rispetto al contenuto di tipo calorico, dal momento che non vengono aggiunti zuccheri né ulteriori ingredienti[1].

I benefici della frutta disidratata sono importanti anche dal punto di vista economico ed ecologico. Si tratta di una tecnica capace di garantire un risparmio importante, visto il costo notevole che questo tipo di prodotti comporta nella produzione industriale. In sintesi, i motivi per cui la frutta essiccata risulta una soluzione interessante[2] sono:

  • La conservazione, grazie all’eliminazione dell’acqua nei prodotti vegetali, è di lungo periodo.
  • Zero sprechi di frutta e verdura.
  • Prevenzione dei problemi legati al botulismo.
  • Sono preservate le proprietà di frutta e verdura, compresi i polifenoli, particolarmente importanti a livello cardiovascolare e nella prevenzione di patologie come quelle di tipo tumorale[3].

È bene precisare, inoltre, che sebbene i due termini siano spesso utilizzati come sinonimi, esistono differenze tra frutta secca e frutta essiccata/disidratata. La prima è ricca di grassi (mandorle, noci, pistacchi, etc…), la seconda di zuccheri. Quello che hanno in comune, invece, è l’apporto calorico importante, motivo in più per cui il consumo è consigliato ma nelle giuste quantità[4].

LEGGI ANCHE: https://www.operalapera.it/news/e-il-momento-di-riscoprire-le-proprieta-delle-pere-cotte-che-faceva-la-nonna/

barattolo di pere essiccate

Come essiccare la frutta in casa?

Partiamo dalla frutta e dalla verdura che è possibile essiccare. Per quanto riguarda la frutta sono da considerare pere,, mele albicocche, fragole, mele, ananas, ciliegie, prugne e susine, fichi, banane, more, frutti di bosco e fichi. Gli ortaggi che si prestano all’essicazione sono, tra i tanti, zucchine, carote, porri, peperoni, peperoncini, pomodori, funghi, cetrioli ed erbe aromatiche come rosmarino, salvia ed erba cipollina, per fare degli esempi. Possiamo affermare, pertanto, che la maggior parte delle varietà possono essere essiccate, tenendo conto del livello di maturazione e della tecnica adottata[5].

La frutta può essere essiccata in casa utilizzando un essiccatore, il quale può essere acquistato oppure costruito da sé in modalità fai da te, il forno o semplicemente la luce del sole.

La prima operazione da fare è quella di lavare e asciugare la frutta accuratamente, per poi affettarla in maniera sottile. A questo punto va predisposta su griglie o appositi supporti, diversi a seconda della metodologia preferita. Per velocizzare il processo è possibile immergere, brevemente, la frutta in acqua e limone prima di procedere all’essiccazione vera e propria[6].

L’essiccazione al sole richiede diversi giorni e una protezione adeguata dall’umidità, specialmente nelle ore notturne. In forno i tempi variano dalle 4 alle 12 ore per una temperatura da tenere tra i 40 e i 60°C.  Si può utilizzare anche il forno a microonde; in questo caso i tempi sono sensibilmente ridotti, si dà un timing di 30 secondi alla volta, ma lo sono anche le quantità[7].

LEGGI ANCHE:

https://www.operalapera.it/buono-a-sapersi/come-gustare-le-pere-opera-nel-migliore-dei-modi-accarezzale-sul-collo/

teglia da forno con pere essiccate

 

Pere essiccate: Come puoi usarle in cucina?

Le pere disidratate si prestano a essere utilizzate in molteplici preparazioni e ricette. Come abbiamo accennato sono buone anche da sole, per le merende e gli spuntini; rispetto ad altra frutta essiccata si caratterizzano per il fatto di avere un apporto calorico ridotto.

Una ricetta interessante, perfetta per la colazione, è quella di una torta a base di pere essiccate[8], particolarmente leggera, oltre che gustosa. Si realizza un impasto al cucchiaio a base di farina, olio di semi, latte (va bene anche una bevanda vegetale), lievito per dolci, pere essiccate (perfette  le varietà come Williams, Kaiser e Abate). Per dare una nota di gusto in più si possono aggiungere delle gocce di cioccolato fondente. Una volta mescolati tutti gli ingredienti, si inserisce il composto in una terrina e si cuoce in forno ben caldo a 180°C per 20-30 minuti.

Le pere essiccate sono buone anche per altre preparazioni, come la composta di pere essiccate[9], un vin brulè speciale[10] nonché in abbinamento a ingredienti salati come i formaggi e persino le insalate[11].

 

LEGGI ANCHE:

https://www.operalapera.it/news/come-cucinare-le-diverse-varieta-di-pera/

 

 

[1] https://www.eataly.net/it_it/magazine/guide/come-fare/come-essiccare-frutta-verdura https://www.greenme.it/casa-e-giardino/trucchi-e-consigli/essiccare-frutta-senza-essiccatore/

[2] https://www.greenme.it/casa-e-giardino/trucchi-e-consigli/essiccare-frutta-senza-essiccatore/

[3] https://www.tuttogreen.it/polifenoli/

[4] https://www.innaturale.com/differenza-tra-frutta-secca-frutta-disidratata-e-frutta-essiccata/

[5] https://www.eataly.net/it_it/magazine/guide/come-fare/come-essiccare-frutta-verdura

[6] https://www.greenme.it/casa-e-giardino/trucchi-e-consigli/essiccare-frutta-senza-essiccatore/

[7] https://www.eataly.net/it_it/magazine/guide/come-fare/come-essiccare-frutta-verdura

[8] https://www.madiventura.it/pages/bonta-e-benessere/cucina/ricetta-torta-pere-disidratate/

[9] https://www.alimentipedia.it/composta-di-pere-essiccate.html

[10] https://garden-it.desigusxpro.com/retsepty/vyalenye-grushi.html

[11] https://www.viversano.net/cucinare/consigli-cucina/come-usare-pere-in-cucina/